Home Page Commenti tecnici

Campionati Europei 2009: commenti

 

I risultati dei campionati europei di ginnastica di Milano 2009 meritano delle considerazioni solo per Morandi, perché gli altri italiani hanno ottenuto la classifica che rispecchia i valori espressi, compreso Vanessa Ferrari.

 

Il risultato di Morandi va letto su tre aspetti: emotivo, tecnico e politico.

 

a)      Quello emotivo dice che doveva prendere una medaglia, ma non si può affermare che il quarto posto è scandaloso, perché a quei livelli i sostenitori di ogni paese possono rivendicare le stesse cose.

b)      La considerazione tecnica mi porta a dire che il piccolo errore di Matteo, la granvolta frontale è viziata da errore tecnico di base, che il ginnasta si porta dietro da sempre e, forse, sarà per sempre, ha condizionato la classifica. Per questa ragione si può asserire che se non commetteva quell’imperfezione sarebbe andato in medaglia. Mi auguro solo che, per un migliore futuro, venga rivolta maggior attenzione agli aspetti tecnici piuttosto che gridare al ladro!

c)      Se invece può essere sostenuta la logica che doveva esserci un occhio di riguardo per chi giocava in casa, pur non essendo una regola scritta, sono anch’io del parere che ciò doveva verificarsi. E perché non si è verificato? Se a Pechino, come hanno sostenuto alcuni, la colpa era di Grandi, io non sono d’accordo, agli europei dovrebbe essere imputata a Marzolla che è il presidente del comitato tecnico dell’UEG, anche su questo non sano d’accordo. E allora? Di chi è la colpa del poco peso politico? Forse Agabio lo sa!

 

In quanto alla femminile non credo si possa parlare di gran risultato, quindi la FGI non può bearsi, può farlo solo Casella. S'è vista una femminile in calo. Non so cosa c'è dietro ma credo che, per le scelte fatte dal consiglio F, si sia creata la solita situazione che porta tutti a guardarsi in cagnesco, incarichi dati a persone che, più che pensare a risolvere i problemi che non sono risolvibili con questa dirigenza, e lo sanno, penseranno di più ai fatti propri e far cadere le colpe lontano dal proprio orto.

 

Comunque io mi sono divertito perché ho visto della bella ginnastica, mi spiace solo che quella italiana è indietro e nessuno sembra accorgersene.



Bruno Franceschetti