Home Page Discipline ginniche

Le discipline ginniche

 

Le discipline della ginnastica artistica si caratterizzano in 5 sezioni specifiche, “specific training” (Becker, 1984, 1993), più una parte generale di base, general training, che è formata dalla Ginnastica Generale, che racchiude quindi tutte le altre discipline.
Il livello tecnico della Ginnastica Generale è estremamente inferiore rispetto al livello tecnico delle altre sezioni, a tal punto che se poniamo uguale a 100 il valore tecnico della Ginnastica presentata ai più alti livelli, il valore della G.G. arriva approssimativamente a 10.

GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE

GINNASTICA ARTISTICA FEMMINILE

GINNASTICA RITMICA

TRAMPOLINO ELASTICO

GINNASTICA AEROBICA

GINNASTICA ACROBATICA

Per ogni disciplina specifica c’è un Codice dei Punteggi, nel quale sono specificamente codificati tutti i movimenti conosciuti, con il loro valore. La somma dei 10 migliori movimenti, scelti dal ginnasta, andrà a costituire il punteggio di partenza del singolo esercizio, dal quale saranno sottratti gli errori di esecuzione e ne scaturirà il punteggio finale. Solo per la Ginnastica Artistica Maschile, ad esempio, si possono contare attorno a 1.000 gesti tecnici diversi e considerare anche che molti di questi sono la combinazione di gesti più semplici.


La definizione delle discipline ginniche in una codificazione di movimenti, che a loro volta si combinano creando il valore aggiunto dell’esercizio, rende la Ginnastica uno sport con innumerevoli varianti di esecuzione, per cui risulta complesso sia da insegnare, sia da praticare. La conoscenza di tutti i movimenti del Codice dei Punteggi non è sufficiente ad avere una visione esaustiva del lavoro da compiere per presentare una Ginnastica di alto livello, cioè quella più spettacolare e che più attrae il pubblico spettatore, ma la capacità di capire le potenzialità fisiche e psicologiche dell’Atleta in relazione ai tipi di movimenti esistenti è fondamentale per la creazione di esercizi tecnicamente completi per primeggiare. Si evince, quindi, che le variabili in gioco per il successo sportivo sono tante e solo una loro scelta equilibrata e adatta al temperamento dell’Atleta può garantire una buona presentazione nelle competizioni sportive. In un’ottica di orientamento alla vittoria, tutti gli sport sono complessi, ma la complessità aumenta all’aumentare dei fattori che entrano in gioco nel preparare una competizione, e nella Ginnastica sono di un numero elevato.

Le discipline dello sport Ginnastica sono in totale sei, quattro delle quali sono Olimpiche, cioè riconosciute non solo dalla Federazione Internazionale Ginnastica, ma anche dal C.I.O., per cui concorrono ai Giochi Olimpici per le medaglie. Queste discipline sono la Artistica Maschile, Artistica Femminile, la Ritmica e il Trampolino Elastico, la cui prima apparizione è stata nelle precedenti Olimpiadi di Atene 2004. La Ginnastica Aerobica non è ancora stata riconosciuta dal C.I.O., per cui partecipa solo a competizioni continentali e mondiali (la Coppa del Mondo e i Campionati del Mondo). La Ginnastica Generale non è una disciplina vera e propria, ma è la Ginnastica di base e, data l’elevata utenza di praticanti, è oggetto di numerose riflessioni e programmi di coinvolgimento a gare sportive dettati dalla Federazione Internazionale. In Italia le gare ufficiali per questa disciplina sono una per ciascuna regione e una a livello nazionale.